I 7 panorami più belli del Salento

Le viste mare più belle di tutto il Salento, dallo Ionio all'Adriatico, con foto spettacolari

Il mio lavoro mi porta a girare il Salento in lungo e in largo. Ed’ è una fortuna essere in questa terra perchè a volte mi si presentano dei panorami talmente tanto belli da togliere il fiato. Ultimo da me visto? Lo scorcio spettacolare nei pressi di Torre Sant’Emiliano vicino a Porto Badisco sul lato adriatico (vedete la foto di apertura). Sicchè, mi sono posto come obiettivo quello di scrivere un post in cui segnalarvi i punti più belli nei quali fare una pausa e fermarvi ad ammirare il paesaggio. Tutti i posti segnalati sono sul mare, forse perchè ho un debole per esso: ciò non significa che non ve ne siano altri di panorami belli anche nell’entroterra del Salento. Sarà materia di un altro post, per il momento eccovi i miei personalissimi 7 panorami più belli del Salento.

La baia di Torre dell’Orso

Torre dell’Orso è una località del comune di Melendugno. E’ un piccolo paesino di mare con una baia di sabbia. Andate sotto la torre omonima, ci si arriva direttamente a piedi sul lungomare, e girate lo sguardo in direzione sud. Vi si aprirà tutta la baia con la sua spiaggia. A chiudere lo sguardo in lontananza i due faraglioni chiamati le due sorelle. Ho scritto abbondantemente della zona in questo articolo dal titolo le spiagge più belle della Puglia, Torre dell’Orso in Salento. Nell’articolo potete approfondire leggendo la storia leggendaria dei faraglioni (c’è anche una foto spettacolare di essi), quella della torre, la spiaggia con tutti i suoi stabilimenti balneari.

Dove si trova: costa adriatica salentina
Caratteristiche principali: roccia a strapiombo sul mare, sabbia, faraglioni
Si può fare il bagno: sì, appena sotto c’è la spiaggia

Il faro della Palascia

E’ un faro che si trova pochi chilometri a sud di Otranto nel cosiddetto Capo d’Otranto. Il faro è il punto più orientale d’Italia, collocazione questa che fa sì che da questo punto si vede la prima alba del nostro paese. Durante il Capodanno, presso questo faro si tiene l’evento l’Alba dei Popoli proprio per essere tra i primi a festeggiare il nuovo anno. La zona è fantastica, da qui fino a Santa Maria di Leuca il Salento dà il meglio di sè in termini di bellezza paesaggistica. Il faro si trova tra Punta Facì al Nord e la baia di Sant’Emiliano al Sud, in una delle zona più incontaminate. Se vi fermate in zona potrebbe interessarvi conoscere le 3 cose da vedere assolutamente a Otranto.

Dove si trova: costa adriatica salentina
Caratteristiche principali: roccia a strapiombo sul mare
Si può fare il bagno: no, è tutto scogli

La Torre Sant’Emiliano

L’ho appena menzionata poco fa: Torre Sant’Emiliano, poco più a sud del faro della Palascia (foto in apertura vista da vicino e foto precedente vista da più lontano). Ne ho scritto nel post Tour della costa est del Salento in una giornata d’autunno dove ho segnalato alcuni punti da vedere tra San Cataldo e Santa Maria di Leuca. Torre Sant’Emiliano è a 50 metri sul livello del mare, poco prima di Porto Badisco se venite da nord. Fu costruita nel XVI secolo durante il regno di Carlo V e, come tutte le torri costiere, aveva funzioni difensive. Un bel punto di osservazione è dalla Strada Provinciale 87: da questo punto lo sguardo si libera all’infinito … Vi segnalo anche un altro punto panoramico, la torre successiva: Torre Minervino, della quale potete leggere di più cliccando qui.

Dove si trova: costa adriatica salentina
Caratteristiche principali: roccia a strapiombo sul mare
Si può fare il bagno: no, è tutto scogli

La caletta di Acquaviva di Marittima

Un angolo piccolino e incantevole: Acquaviva di Marittima, vicino Castro, in un altro post l’ho identificata come la caletta del Salento dove rinfrescarsi. Questo perché l’acqua di questo posto è fredda per via di correnti interne. Dal punto più alto, potete ammirarla in tutta la sua bellezza. Per capire dove si trova e come raggiungerla, cliccate sul link precedente.

Dove si trova: costa adriatica salentina
Caratteristiche principali: roccia a strapiombo sul mare
Si può fare il bagno: sì, scendono già per il sentiero

Il ponte del Ciolo

Situato qualche chilometro a nord di Santa Maria di Leuca, è un punto di vista bellissimo. Tempo fa ne ho scritto chiamandolo Il Ciolo, il canyon del Salento, giusto per fare un paragone azzardato. In realtà, il Ciolo è un canalone che dall’entroterra sfocia nel mare creando un’insenatura pazzesca: pareti ripide, grotte, macchia mediterranea e un punto, appunto il ponte del Ciolo, dal quale i più esperti fanno dei tuffi da un’altezza di circa 40 metri. E’ qui che la costa del Salento si mostra in tutta la sua imponente bellezza.

Dove si trova: costa adriatica salentina
Caratteristiche principali: roccia a strapiombo sul mare
Si può fare il bagno: sì, scendono già per il sentiero

Il Santuario di Santa Maria di Leuca

Qui siamo alla fine del Salento o, meglio, come dicevano i Romani a finibus terrae: la fine della terra. Per godere di questo panorama, dovete recarvi al Santuario di Leuca posto sulla sommità più alta della zona. Ci potete arrivare comodamente con la macchina da Via Crucis, ma io vi consiglio, se vi piace camminare, di farvi tutta la Scalinata Monumentale con la Cascata Monumentale che è il punto finale dell’imponente Acquedotto Pugliese. Sono 284 gradini, per cui fate un po’ voi … Dall’alto si vede tutta Santa Maria di Leuca e il porto.

Dove si trova: costa adriatica e ionica salentina
Caratteristiche principali: roccia a strapiombo sul mare
Si può fare il bagno: no, è tutto scogli

Torre Santa Maria dell’Alto

~ Porto Selvaggio ~ a Santa Caterina dalla Torre dell’Alto a fare #trekking spettacolare!

Un post condiviso da fabio ingrosso (@fabioingrosso) in data:

Si può chiamare anche semplicemente Torre dell’Alto e si trova a Santa Caterina. Dall’alto di questa torre si vede tutto il Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano: 51 metri sul livello del mare, su uno sperone roccioso a strapiombo sul mare. Io qui mi ci sguazzo: fare delle passeggiate o del vero e proprio trekking nel Parco di Porto Selvaggio è una cosa meravigliosa, lungo i suoi percorsi interni poi si possono ammirare anche altri panorami dalla pineta verso il mare.

Dove si trova: costa ionica salentina
Caratteristiche principali: roccia a strapiombo sul mare
Si può fare il bagno: no, è tutto scogli, ma se scendete giù c’è la baietta dove potete farlo.

Ok, ne ho segnalati sette, ce ne saranno altri e sarebbe bello li condivideste voi stessi nei commenti, sia sul mare che in campagna. I panorami più belli del Salento, quelli dove fermarsi a fare una foto, ad ammirare la natura, a mangiare un panino, farsi un selfy o darsi un bacio.

NOTA: tecnicamente il faro della Palascia, la Torre Sant’Emiliano, la caletta di Acquaviva di Marittima e il ponte del Ciolo, sebbene abbia scritto che si trovano sulla costa adriatica salentina, in realtà sono già nel Mare Ionio. Questo perchè lo Ionio inizia già a sud di Otranto, ma per tutti lo spartiacque è Santa Maria di Leuca. E’ un errore, ma noi siamo nati con l’idea che l’Adriatico termina non a Otranto, bensì a Santa Maria di Leuca!

La foto di apertura è di Angelo Donadeo
La foto del faro e di Alessandro Polzella
La foto di Acquaviva di Marittima è di Donato Surano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *