Trattoria La Vecchia Lecce, cucina tipica salentina

Alcuni giorni fa sono stato a cena alla Trattoria La Vecchia Lecce, una trattoria in centro a Lecce. La trattoria propone una cucina tipica salentina: legumi, verdure, pasta, carne e pesce. Inoltre, ha una discreta selezione di vini locali e qualche bottiglia non locale. L’ambiente è molto familiare, il personale cortese, la situazione mi è sembrata molto tranquilla.

L’occasione per mangiare in questa trattoria è stata quella di cenare insieme ad alcuni amici: Paolo Cantele dell’Azienda Vinicola Cantele, Elisa Costa e Jeremy Parzen, wine blogger americano in visita in Puglia per la prima volta. Avendo l’ospite straniero di fronte, abbiamo optato per cenare con piatti altamente tipici: ciciri a tria, purè di fave con le verdure, turcinieddrhi e purpu a pignata.

La cucina
Senz’altro molto tradizionale e casereccia, di quella che piace a me. Ottimi il pure di favè e i ciciri e tria. Mentre i turcinieddrhi li avrei preferiti meno bruciacchiati e il polipo a pignata meno “acquoso”. Non voglio dimenticare gli antipasti, dal farro ai carciofi, dai peperoni alle cozze (buone). Abbiamo bevuto dapprima una bottiglia di Verdeca di Rosa del Golfo e poi abbiamo continuato con un Salice Salentino di Cantele.

La Puglia l’abbiamo confinata soltanto al cibo, per il resto si è discusso di altro, della situazione italiana, del vino kosher, di ottimizzazioni per i motori di ricerca. Soprattutto di Austin, la città di Jeremy, capitale del Texas che pare sia una città in espansione (notizia che mi ha confermato anche un altro mio amico del quale parlerò in un altro post), stimolante per chi si occupa di internet ad esempio, ma soprattutto per chi ama la musica come me. La mia curiosità è cresciuta all’infinito di fronte alle storie di dozzine di locali che propongono continuamente musica live … Tra l’altro Jeremy mi ha dato un suo cd masterizzato in albergo con alcuni brani della sua band Nous Non Plus che ho appena conosciuto, per ascoltare alcuni suoi brani ecco il loro MySpace. Sto ancora digerendo i brani ascoltati, brani che suonano in macchina lungo la strada deserta che da Guagnano porta a Torre Lapillo, frazione di Porto Cesareo. La band è una faux-french indie rock band (l’ho letto su Wikipedia, non sarei mai arrivato a definirla tale!), un mix di rock and roll, a tratti un po’ punk con risultato finale molto pop e tutto brio. Il suo album lo trovate su Amazon, io vi lascio con un loro video e vi suggerisco di ascoltare questa band non tanto conosciuta in Italia 😉

Trattoria “La Vecchia Lecce”
Via Garibaldi, 21 – Lecce
Tel. 0832.246714 –  Cell. 339.4291138

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 Commenti su “Trattoria La Vecchia Lecce, cucina tipica salentina

  1. Buongiorno Enzo, le rammento che la nostra politica di commenti assume che ciò che lei ha scritto è soltanto sotto la sua responsabilità. Non vado in questo ristorante da quando ho scritto questo post dallo scorso 2011, per cui non so dare una mia opinione diretta più. La ringrazio per essere passato dal nostro blog e, considerando che siamo al 02 gennaio, le auguro Buon Anno, Fabio.

  2. Il giorno di Natale, come spesso accadeva, ho prenotato il pranzo per la mia famiglia (sei persone ).
    Nonostante ero un cliente abitudinale ( pranzi di lavoro e cene con amici ), e’ stata l’ultima volta che ho messo piede in questo locale.
    Non è per niente corretto e professionale raddoppiare i prezzi per il giorno di Natale e dimezzare alla grande la qualità del cibo !
    Angus richiesto con cottura media…stracotto quasi immangiabile.
    Agnello : porzione con 3 costolette piccolissime e quasi crude !
    Dei 4 primi richiesti, 2 erano sbagliati Xché durante L’ ordinazione la cameriera pensava a rispondere alle mille domande fatte da un collega.
    Il tutto, 4 primi, 6 secondi e 4 dolci per la modica cifra di 165 € .
    Nonostante mi son sempre trovato in passato a mio agio, questo regalo di Natale non lo posso digerire, per cui non tornerò mai più .

  3. A si, da precisare che anche il personale non era lo stesso!!!! Ma non è che hanno cambiato gestione? se fosse vero, perché usano lo stesso nome?

  4. Ciao a tutti! Invece io avrei un altra idea!
    Ho visitato questa trattoria con amici diverse volte, al’inizio era tutto buono, si mangiava bene, pensa che le portate venivano servite dal cuoco in persona, un gesto molto apprezzabile da un cliente. lo stesso il servizio,la ragazza molto sorridente, cordiale e disponibile. era tutto nella media, l’antipasto, varie portate con verdura, onestamente mi è sempre sembrato scarso. però nulla da dire per quanto riguarda i primi, o l’angus, buonissimo. PERCHE’ UN’ALTRA IDEA? Abbiamo rivisitato questa trattoria ad agosto, e siamo rimasti sorpresi dalla situazione. Abbiamo atteso più di mezz’ora per l’ordinazione, e sinceramente i ciceri e tria siamo abituati a gustarli caldi e non cosi mal conditi. Una delle cose che ci piaceva di più era una crema con carote e patate servita con della salsiccia piccante! ho detto bene, CI PIACEVA,perché non aveva m’anche l’aspetto del pure, per di più era salatissima! come contorno abbiamo ordinato delle patate fritte che non sono arrivate mai. Ma non mi stupisco più di tanto, succede spesso a Lecce che con l’arrivo della stagione estiva, di seguito tanti turisti, la situazione cambia per il peggio. I piatti serviti sono sempre pessimi e il servizio sempre scarso. almeno in questa trattoria i prezzi sono rimasti uguali! anche se mi domando come è possibile peggiorare cosi tanto? Mi chiedo se quella calda giornata d’agosto era davvero i cuoco che cucinava? Impressionante!!!!!!!!!

  5. @francesca: ti ringrazio per la tua mini recensione. Onestamente, credo che sia una trattoria nella media, le volte nelle quali ho mangiato io mi sono trovato mediamente bene. Alcuni piatti sono ok, altri un po’ meno, secondo me. Magari, cercherò di ottenere altri feedback sulla trattoria così da avere più pareri e poi facciamo la media tra di essi. Grazie per essere passata dal mio blog 😉

  6. credere o no credere, questo è il problema! cercando info anche su internet, abbiamo deciso di visitare questa trattoria, pessima,,,,,,,,,,, servizio lento e mal educato, pensa che il ragazzo ha osato anche l’ironia quando abbiamo chiesto di ordinare, voi parlate di buon primi, noi abbiamo solo assaggiato la pasta salatissima, la parmigiana da vergogna, e la carne non cucinata come richiesta,,,,,,,,,,,,,,,
    l’unica cosa precisa era il conto,e alla fine, il saluto della signora, arrivederci e grazie…………….