Cosa cambia con l’IMU per chi possiede una seconda casa in Salento?

Questo post è interessante per i proprietari di seconde case al mare o in campagna in Salento, lo scrivo per voi, sia che siate residenti in zona oppure al di fuori. La riflessione dovremmo porcela tutti noi: cosa cambia con l’introduzione dell’IMU, cioè la nuova ICI? Quanto andrò a pagare di più? I dati che riporto di seguito sono tratti da un articolo pubblicato dalla Gazzetta del Mezzogiorno che riporto come fonte alla fine di questo post.

Innanzitutto, partiamo da un fatto: la nuova IMU sarà calcolata sul valore catastale rivalutato del 5 per cento prima e del 60 per cento poi e non vi sarà alcuna detrazione per numero di figli o altro. L’aliquota base è stata fissata nel 7,6 per mille con la facoltà di ridurla o aumentarla fino a 3 punti millesimali. A mio avviso, non vi è tanto da sperare in una riduzione dell’aliquota viste le casse dei Comuni, i quali opteranno con ogni probabilità per un aumento. La mia osservazione si basa anche sul fatto che la manovra mira a rendere meno esosa l’IMU sulla prima casa con un aliquota più bassa pari al 4 per mille e con detrazioni fino a 200,00 €. Per cui, si opterà a maggiori entrate dalle seconde case. Vediamo alcuni esempi riportati nell’articolo della Gazzetta del Mezzogiorno relativi a tre località marine salentine: Casalabate, Gallipoli e Otranto.

Immobile a Casalabate
Un immobile a Casalabate di categoria A/3 («abitazione di tipo economico»), composta da sette vani, con una rendita catastale di 640,00 €, verrà tassato per 817,00 €, mentre prima ne bastavano 470,00 €. Con la vecchia ICI si applicava un’aliquota leggermente inferiore (al 7 per mille), ma senza rivalutazione. L’imponibile sale da 67.200,00 € a 107.520,00 €. Differenza di 346,00 € in più, da un anno all’altro.

Immobile a Gallipoli
Qui l’aliquota ordinaria salirà dal 7 al 7,6 per mille. Anche in questo caso, la differenza è conseguenza della rivalutazione delle rendite catastali. Nel caso di un’abitazione con rendita di 760,00 €, l’imponibile su cui applicare l’aliquota passa da 79.800,00 € a 127.680,00 €. L’IMU sarà di 970,00 € contro i 559,00 € della vecchia Ici.

Immobile a Otranto
Per la stessa abitazione si pagheranno 493,00 € in più, perché la vecchia ICI applicava un’aliquota al 6,5 per mille. Più bassa di oltre un punto millesimale.

Tutti questi numeri sono stati calcolati su una aliquota del 7,6 per mille. Ma, come detto in apertura di post, tale aliquota potrebbe essere aumentata del 3 per mille dai Comuni, quindi arriverebbe al 10,6 per mille. Tradotto in numeri, nel caso di Otranto, ad esempio, l’IMU da pagare sarebbe di 1.478,00 € euro con un aggravio di 911,00 € rispetto alla vecchia Ici. Vi dò 2 suggerimenti su come comportarsi nei prossimi mesi e se ne avete degli altri voi stessi, aggiungeteli nei commenti.

1. Informatevi sull’IMU del vostro comune
Appurato che per la seconda casa si pagherà una IMU base con aliquota del 7,6 per mille, la prima cosa da fare è informarsi su come intende procedere il vostro comune di riferimento. Utilizzerà la facoltà di aumentarla fino a un +3 per mille? Diminuirà? Soltanto avendo questi dati potrete calcolare quanto andrete a pagare realmente.

2. Non tenete l’immobile fermo
Credo sia il caso di mettere in movimento il vostro immobile. Con questo mi riferisco al fatto di monetizzarlo attraverso le locazioni turistiche che possono tranquillamente farvi pagare tutte le spese annuali. Ci sono alcuni proprietari che già lo fanno, altri invece che non hanno ancora preso in considerazione tale ipotesi: a conti fatti penso sia arrivato il momento di optare per questa via. Qualora decideste di mettere a disposizione la vostra seconda casa in Salento per le locazioni turistiche, sistematela per bene per renderla accogliente, bella e funzionale: la affitterete più facilmente. Se vi servono suggerimenti, chiedete pure a me o a vostri conoscenti di fiducia, confrontarsi fa sempre bene.

Fonte | Gazzetta del Mezzoggiorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 Commenti su “Cosa cambia con l’IMU per chi possiede una seconda casa in Salento?

  1. B, sera, mi chiamo filippo e vorrei acquistare una piccola villetta a marina di alliste come seconda casa,cosa andro’ a pagare come aliquota IMU? grazie

  2. Gradirei sapere, avendo una seconda casa a Gallipoli, ed avendo fatto un contratto di Comodato d’uso ad un mio parente, con residenza nel medesimo appartamento, per il sottoscritto l’IMU ha delle riduzioni?
    grazie e buona giornata

  3. vorrei sapere quale aliquota sarà stabilita per la seconda casa a porto cesareo Via 377K. NON SI RIESCE A TROVARLA DA NESSUNA PARTE. SE MI VOLETE MANDARE UNA MAIL PER NECESSARIA INFORMAZIONE vi ringrazio anticipatamente. Bussi Felicina

  4. Ciao Salvatore, la prima casa è quella dove hai la residenza. Se risiedi a Gallipoli, la tua prima casa è quella. Poi, puoi anche vivere da un’altra parte (abitazione principale), l’importante è che tu abbia spostato la residenza nel comune di Gallipoli. Maggiori informazioni, a mio avviso, le puoi avere consultando questo forum http://www.mutuo-casa.com/forum/imu-e-tasse-sugli-immobili, dove ti suggerisco proprio di porre il tuo quesito. A presto, Fabio.

  5. Io e mia maglie possediamo , in separazione di beni, una casa a roma ed una a gallipoli.Mia moglie è residente a Roma ,io sono residente a gallipoli.Non siamo separati legalmente,ma di fatto perchè ciascuno vive per proprio conto. Ai fini dell’IMU le due case vanno considerate prima casa ?
    Ti ringrazio per la risposta.

  6. Gentile Pasquale, al momento le mie conoscenze sono le seguenti e sono riferite al panorama nazionale. Il governo ha deciso che a giugno si pagherà l’aliquota base (0,4% della base imponibile per la prima casa, lo 0,76% sulla seconda casa). Non finisce qui: a dicembre entreranno in vigore gli aggiustamenti delle aliquote fatte dai comuni che, come sappiano, possono aumentare o diminuire di un + 3 per mille per la seconda casa. L’orientamento dei comuni, un po’ generale, pare essere quello di aumentare l’aliquota sulla seconda casa per fare cassa. Quindi: per il momento aspettiamoci di pagare un 0,76% sulla seconda casa di Gallipoli come per Otranto, Porto Cesareo e tutti gli altri comuni d’Italia direttamente a giugno. E, con ogni probabilità, pagare qualcosa in più a dicembre non appena sappiamo degli aumenti dei singoli comuni. Non appena dovessi essere a conoscenza del’orientamento specifico di Gallipoli, potrei comunicarglielo volentieri. Suggerimento: nessuno meglio del Comune di Gallipoli può darle maggiori informazioni. A presto, Fabio.

  7. BUONGIORNO,

    CHIEDO GENTILMENTE SE PUO COMUNICARMI ALIQUOTA PER L’ABITAZIONE ESTIVA A BAIA VERDE GALLIPOLI.

    RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE
    ANDRIOLA
    DISTINTI SAKLUTI PASQUALE