La vendemmia delle donne nella Tenuta Rubino

La vendemmia 2010 è iniziata già da un bel po’ in tutta Italia, anche in Puglia. Sabato sono stato tra i vigneti di Tenute Rubino, un’azienda vinicola della città di Brindisi. Ho partecipato all’iniziativa La vendemmia delle Donne all’interno del concorso Salento Photography Tellers, quello che ne è venuto fuori è un mio piccolo reportage fotografico presso i vigneti di Contrada Jaddico. Ecco qualche scatto.

Calici di Stelle a Lecce e a Trani, per chi ama il vino

Ma non solo. Calici di Stelle è proprio un evento bello in due città pugliesi, Lecce e Trani, piene di storia e fascino come poche altre in zona. Calici di Stelle è in programma giovedì 5 agosto a Trani (Bt) e martedì 10 agosto a Lecce.

E’ un evento del Movimento Movimento Turismo del Vino, associazione di produttori che organizza Cantine Aperte, per intenderci. La cosa bella è che oltre al vino (50 cantine dalla Daunia al Salento) potete scoprire i centri storici delle due cottà (io sarò il 10 a Lecce).

Ciò che rende suggestiva l’atmosfera, sono poi gli spettacoli di musica, danza e teatro che, in entrambe le serate, coinvolgeranno artisti con un repertorio rigorosamente ispirato al tema del vino e delle tradizioni locali. A Trani il tema è Trani e la storia dei trani, a Lecce è Vino e arte barocca. E non dimenticate che siete a due passi da spiagge meravigliose …

Come si svolge Calici di Stelle
Ad accogliere i visitatori in corrispondenza dei principali ingressi delle due città ci saranno appositi infopoint dove sarà anche possibile acquistare il Kit Calici di stelle, contenente un calice in vetro con tasca portabicchiere, una confezione di taralli e la guida al percorso.
Info e aggiornamenti li trovate cliccando qui. Poi: perdetevi nei centri storici e scoprire questo pezzo di Puglia importantissimo, quello del vino negroamaro, primitivo, nero di troia e molto altro.

Per darvi un’idea della grandezza dell’evento, nell’edizione del 2009 abbiamo sfiorato le 100.000 presenze (40.000 a Trani, 60.000 a Lecce), abbiamo degustato più di 8.000 le bottiglie di vino per un totale di oltre 200 etichette diverse. Una buona occasione se volete anche acquistare vino e olio pugliese, un souvenir molto gustoso. Vi ricordo che dall’1 al 5 agosto si svolge Mercatino del Gusto, un altro evento da non perdere se vi piace l’enogastronomia e la Puglia ne ha davvero tanta da scorpire!

Sintesi del programma di Trani, 5 agosto 2010
Il primo appuntamento con Calici di stelle in Puglia è a Trani giovedì 5 agosto con un evento ispirato al tema “Trani e la storia dei trani”. Il percorso potrà iniziare dai uno dei tre infopoint in piazza Addazi, sulla banchina del porto e in prossimità di piazza Duomo, per poi inoltrarsi fra le vie del centro storico e incontrare le tre le aree di degustazione riservate alle aziende partecipanti: da piazza Duomo a piazza Addazi ci saranno i banchi d`assaggio dedicati ai vini delle “Terre di Federico”, ovvero di tutte le aziende ubicate dalla Daunia a Castel del Monte. Da piazza Cesare Battisti a piazza Scolanova si incontreranno le aziende dell`area “Murgia Carsica, Valle d`Itria e Messapia”, mentre la zona da Porta Vassalla a piazza Trieste sarà la grande area riservata al “Salento”. Anche gli oli extravergine di oliva avranno uno spazio di rilievo, in via La Giudea, dove il prezioso oro verde di Puglia si potrà degustare in abbinamento a gustosi prodotti da forno locali. I vini e gli oli si potranno anche acquistare presso l`Enoteca-Elaioteca delle stelle allestita sulla banchina del porto, dove turisti e appassionati potranno ritrovare alcune delle etichette degustate lungo il percorso e portarle a casa quale gustoso ricordo della serata. Naturalmente, essendo a Trani, una vetrina d`eccezione sarà riservata al Moscato di Trani, vitigno principe del territorio e simbolo del crescente prestigio conquistato dai vini di Puglia, che sarà protagonista di un minicorso di degustazione guidato da un esperto sommelier e organizzato in collaborazione con il Consorzio di Tutela del Moscato di Trani Doc. Vi potranno partecipare gratuitamente tutti i curiosi e gli appassionati che si prenoteranno al desk posizionato nello spazio antistante l`Hotel Regia, in piazza Mons. Addazi. Dall`eleganza del Moscato di Trani ci si troverà in un balzo nell`atmosfera gioconda dell`Osteria “Il Trani” allestita per l`occasione in piazza Duomo, davanti al Tribunale. Qui, intorno alle ore 21.00, la serata prenderà il via con il saluto delle istituzioni e il primo brindisi sulle note del “Trani a gogò”, l`entusiasmante spettacolo della compagnia de U Munacidde che fra bottiglie, calici e tralci di vite, riproporrà la celebre canzone di Giorgio Gaber interamente rivisitata in chiave popolare. Il programma degli spettacoli proseguirà con altri due momenti di grande suggestione: “la piazza”, in piazza Sacra Regia Udienza, incantevole cornice recentememte ristrutturata, si esibiranno i Salientes, compagnia di giovani danzatori che darà vita a una grande festa al ritmo travolgente delle pizziche tarantate. Fra i vicoli dell`affascinante quartiere ebraico, in via della Giudea, ci sarà invece “la corte”, dove il corpo di ballo dell`associazione culturale Spazio danza Due darà vita alla rappresentazione “Madre mia, pizzica d`amore”. Un viaggio attraverso canti popolari di grande suggestione, fra pizziche e dolci melodie ispirate al lavoro nei campi. L`evento di Trani, oltre alla Regione Puglia, è reso possibile anche grazie al contributo di: Città di Trani, Provincia BAT, Camera di Commercio di Bari e in collaborazione con Dona Flor (Ristorante e American Bar adiacente al Teatro Petruzzelli di Bari). Le aree di parcheggio suggerite sono: per chi proviene da sud zona Colonna – viale de Gemmis; per chi proviene da nord via Finanzieri – via Lionello; per chi proviene da Trani-centro corso Imbriani – Capannoni Ruggia.

Sintesi del programma di Lecce
Martedì 10 agosto sarà invece la volta di Lecce, stella del Salento dove la manifestazione, ispirata al tema “Vino e arte barocca”, prenderà avvio intorno alle 21.00 nella splendida corte di Palazzo dei Celestini. Oltre al saluto delle autorità, qui si svolgerà la cerimonia di consegna del Premio giornalistico “Salento Negroamaro”, giunto alla sesta edizione consecutiva (per conoscere in anteprima i nomi dei vincitori bisognerà attendere la riunione della giuria convocata per martedì 3 agosto). Giunti a Lecce, le aree di parcheggio suggerite sono: Foro Boario, di fronte all`Hotel Tiziano; Viale Galasso (ex Carlo Pranzo). I visitatori incontreranno quindi tre infopoint, dove sarà anche possibile acquistare il kit Calici di stelle: Porta Napoli, piazza Sant’Oronzo e viale XXV Luglio (all’ingresso del Palazzo dei Celestini). Si potrà così iniziare il percorso lungo le tre aree di degustazione riservate alle aziende partecipanti: in via Palmieri ci saranno i banchi d`assaggio dedicati ai vini delle “Terre di Federico”, in via dei Rubichi le aziende dell`area “Murgia Carsica, Valle d`Itria e Messapia”, mentre l`ampio spazio riservato al “Salento” si estenderà da via Umberto I a piazzetta Riccardi. Prestigiosa cornice per la degustazione degli oli extravergine di oliva sarà invece la corte di Palazzo dei Celestini. Per acquistare i vini e gli oli incontrati lungo il percorso basterà arrivare in piazza Sant`Oronzo, presso l`Enoteca-Elaioteca delle stelle.
Per quanto riguarda le rappresentazioni artistiche, a Lecce il programma degli spettacoli rientra nel progetto “Suoni della Memoria”, che vede capofila la Provincia di Lecce, finanziato nell`ambito del programma Elisa (Enti Locali Innovazione di Sistema) dal Dipartimento degli Affari Regionali – Progetto Opportunità delle Regioni in Europa.
Saranno ben quattro i momenti da seguire: la corte di Palazzo dei Celestini ospiterà l`emozionante spettacolo “Sorsi di danza”, a cura della Compagnia Skené, diretta dalla danzatrice e coreografa salentina Patrizia Rucco. Uno spaccato del vissuto quotidiano del Salento, con il vino che diventa prezioso simbolo delle raffinate movenze di danza.
La seconda scena sarà allestita in piazzetta Castromediano e rappresenterà “L`Osteria”, un percorso musicale tutto da guardare, attraverso le tradizioni, gli amori del passato e del presente, le storie e le leggende della Murgia. Lo spettacolo, a cura de “U’ Munacidde”, entusiasmerà il pubblico con momenti di grande suggestione. Terzo polo di attrazione lungo il percorso sarà Porta Napoli, dove per l`occasione sarà ricostruita una “Piazza”. Qui, nel corso di tutta la serata si alterneranno due spettacoli: il primo a cura dei “Salientes” (in latino “coloro che avanzano saltellando”), compagnia di giovani danzatori che proporrà una travolgente rappresentazione al ritmo scatenato delle pizziche tarantate; il secondo è “Madre mia, pizzica d`amore” a cura del corpo di ballo dell`associazione culturale “Spazio danza Due”, presieduta dal coreografo Antonio Corrado: un viaggio attraverso canti popolari di grande suggestione, fra pizziche e dolci melodie ispirate alla vendemmia.
In onore della notte di San Lorenzo, la magica notte delle stelle cadenti, anche quest`anno all’interno del Teatro Romano ci sarà una postazione per l’osservazione delle stelle, in collaborazione con l`Associazione Salentina Astrofili e Hubble. Non mancherà anche uno spazio dedicato al gioco con “A prova di naso”, divertente caccia al tesoro fra i vini e i vitigni di Puglia che si svolgerà presso Palazzo Adorno (vicinanze Palazzo dei Celestini). I vincitori si aggiudicheranno una selezione di vini pugliesi. L`evento di Lecce, oltre alla Regione Puglia, è reso possibile anche grazie al contributo di: Provincia di Lecce, Camera di Commercio di Lecce, Città di Lecce e in collaborazione con Vestas Hotels & Resorts e il Consorzio di Tutela Vini Doc Salice Salentino. Infine, fuori dal percorso, da segnalare la Mostra Itinerante di Etichette Artistiche per Vini d’Autore “Passaporto di Bacco”, ideata con l`obiettivo di porre in luce l`arte e la creatività degli studenti dei Licei Artistici: “Vincenzo Ciardo” di Lecce, “Edgardo Simone” di Brindisi, “G. De Nittis” di Bari e delle Accademie di Belle Arti di Lecce e di Bari. Il progetto, ideato da Nicoletta Calabrese, presidente dell’Associazione culturale Diotima, e promosso sin dal suo nascere da Porche Italia, è stato realizzato in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino Puglia con il prezioso contributo dell’assessorato alle Risorse Agroalimentari e di sponsor quali Valtur, Cathay Pacific Limited e con la media partnership della rivista Spirito diVino. La produzione del vino è stata poi uno dei focus topici di un altro momento del progetto: la realizzazione del reportage fotografico di Marco Pavan sul tema “Il Rito della Vendemmia” in Puglia. Sia le creazioni artistiche che quelle fotografiche troveranno attualizzazione e riconoscimento nel nuovo ed originale layout dell’allestimento della mostra presso il suggestivo spazio espositivo il “Portico Gotico”, appena inaugurato dall’Accademia di Belle Arti di Lecce. L’allestimento è a cura dell’architetto Gianfranco Garzia.

Vini della Puglia, il susumaniello carico come un somarello

Tra i vini di Puglia, ce n’è uno meno conosciuto degli altri: il Susumaniello. Ce lo descrive Cosimo Ricciato, sommelier blogger su Vino24.

Negli ultimi due – tre anni mi ha fatto enormemente piacere constatare che anche la Puglia, regione che conosco benissimo, anche perchè ci sono nato (Salento) si sta accodando all’utilizzo di vitigni autoctoni in purezza per la produzione di vini particolarmente interessanti. Grande lavoro si sta facendo con vitigni a bacca rossa come il Negroamaro e il Primitivo, seguono a ruota le nuove riscoperte come il Fiano Minutolo e Verdeca, vitigni a bacca bianca della stupenda Valle d’Itria. Ultimamente si sente parlare più spesso di un vitigno dal nome un tantino particolare, il Susumaniello, vitigno autoctono a bacca rossa che pian piano sta riguadagnando terreno anche nella vinificazione in purezza.

Storia, diffusione e denominazioni
Il Susumaniello è un vitigno autoctono della Puglia, si può definire tale grazie alle poche e incerte notizie che avvolgono la gran parte dei nostri vitigni autoctoni. Vitigno antico, con probabili origini dalmate che non chiariscono il come, quando e perchè è arrivato in Puglia, esattamente nella zona dell’alto Brindisino, quasi ai confini con i primi comuni della provincia di Bari. Il suo nome così curioso è dovuto al fatto che il vitigno, specialmente nei primi 10-15 anni di vita, ha la caratteristica di essere un vitigno molto produttivo, tanto da caricarsi in modo quasi spropositato di grappoli di uva, da qui appunto il detto azzeccatissimo “carico come un somarello”. Diffuso nel brindisino e nelle zone vitivinicole intorno ad Ostuni e Fasano, nuovi impianti si possono trovare nella zona dell’Alto Salento a testimonanza della fiducia che i nuovi vignaioli riversano verso la difesa e valorizzazione del proprio territorio anche attraverso i vitigni autoctoni più storici. Il Susumaniello era utilizzato maggiormente in uvaggio con altre varietà della zona, negli ultimi tempi si sta riscoprendo anche in alcune vinificazioni in purezza particolarmente interessanti. Rientra nel disciplinare Doc per la produzione dei seguenti vini: Brindisi Doc, max.30. Ostuni Doc Ottavianello, Max.15%.

La pianta del Susumaniello
Il Susumaniello è conosciuto anche con i sinonimi di Somarello nero, Sumariello nero, Zuzomaniello, Cozzomaniello, Zingariello (testimonianza delle sue origini Dalmate), Grismaniello e Lacrima di Puglia. Pianta che trova la giusta dimensione se allevata ad alberello, si presenta di buona vigoria e buona tolleranza alle malattie crittogamiche. Grappolo di media grandezza con acino medio, buccia di colore nero-bluastro, pruinosa, molto spessa e di media consistenza. La piena maturazione e la vendemmia di solito vengono effettuate dopo la seconda decade di settembre. Dal susumaniello si ricava un vino di un rosso rubino intenso con sentori un tantino rustici dove prevale il fruttato-vegetale. Vini con un buon tenore alcolico ben bilanciato dalla componente tannica leggermente più incisiva e “rustica” e da una buona dose di acidità che lo rende un vino portato a un invecchiamento medio. Ottimo compagno di primi piatti saporiti e di buona sostanza, di carni alla griglia e formaggi di media stagionatura come il tipico formaggio a forma di pera, il Caciocavallo podolico.

Nel bicchiere: Susumaniello “Serre”, I.G.T. Salento, 2008, 13,5°, di Cantina Due Palme, Cellino San Marco (BR)
Il vino si presenta limpido di un rosso rubino molto intenso con riflessi violacei sull’unghia del bicchiere, consistente. L’olfatto si presenta intenso con sentori vinosi e fruttati di frutta rossa polposa come l’amarena, prugna e confettura di more selvatiche, seguono profumi vegetali di foglia di vite, speziati di pepe verde e accenni di foxy, seguono lievi sentori tostato-vanigliati che rendono l’olfatto complesso e fine. Al gusto è un vino secco, caldo e morbido, per quanto riguarda le durezze si presenta sapido e abbastanza fresco, in questo caso l’acidità segna il passo a favore della sapidità e i tannini sono presenti ma ben addomesticati, per niente ruvidi ed irruenti, i sei mesi passati in barrique sono serviti a snervarli e a renderli un tantino meno rustici (ottima scelta). Vino di corpo con un buon equilibrio tra le durezze e le morbidezze, l’alcol in questo caso gioca un ruolo importante e viene aiutato anche dal periodo, seppur breve, passato in barrique. Intenso e di buona persistenza, con un ritorno del fruttato di amarena e prugna che rendono il gustolfattivo fine. Vino abbastanza armonico, dallo stato evolutivo pronto. Servito alla temperatura di 16° può accompagnare primi piatti saporiti come lasagne al forno, tagliatelle al ragù oppure secondi piatti come carne alla brace, spiedini misti o formaggi di media stagionatura come il Caciocavallo podolico.

Abbinamento suggerito
Caciocavallo podolico accompaganto con del pane di Altamura Dop.

Degustazione di un rosato di Puglia di Apollonio – Episodio #03

Vini di Puglia, Negroamaro, Primitivo, Susumaniello e tanti altri. Ne ho parlato con Mattie John Bamman, un giornalista scrittore del vino di San Francisco che ho conosciuto a Lecce. Mattie si trovava in Puglia da diverso tempo, per cui ha avuto modo di conoscere abbastanza bene i vini pugliesi, andando per cantine e conoscendo i produttori. Abbiamo così deciso di fare una video degustazione di una bottiglia di vino a lui particolarmente cara: il Diciotto Fanali di Apollonio, ve la spiego di seguito.

Location

Ci siamo incontrati nella bella Ceglie Messapica, nella Valle d’Itria, e da lì ci siamo mossi in direzione Martina Franca. Lungo la strada, puntellata ovunque di trulli, ne abbiamo trovato uno che ci ha colpito a tal punto da sederci al suo bordo, discutere di vino e stappare la bottiglia in questione. Faccio un sunto di quanto detto nel video, traducendo in italiano per chi non avesse la possibilità di capire ciò che ci siamo detti (domanda: me la cavo con l’inglese?)

Minuto 00.00: gli ho chiesto se i vini pugliesi sono conosciuti in America. Sono due le “cose” più conosciute e soprattutto disponibili: da una parte il Primitivo che è diventato famoso grazie alla sua disputa con il suo parente americano zinfandel; dall’altra la Doc Salice Salentino, abbastanza conosciuta, la si può trovare anche nei supermercati ogni tanto. Per quanto riguarda altri vini e vitigni di Puglia, ancora siamo agli inizi. Mattie suggerisce la via del futuro: il Negroamaro, un vitigno facile che per le sue caratteristiche in rosato sarebbe la carta vincente dei vini di Puglia. Lo penso anche io.

Minuto 02.09

A questo punto cominciamo con la degustazione del Diciotto Fanali di Apollonio, un rosato del 2006. Fatto in maniera diversa, è un rosato differente, buono per una sorta di invecchiamento (non a caso è di quattro anni fa). Apollonio è un’azienda vinicola di Monteroni, nel Salento. La bottiglia è un negroamaro in purezza da coltivazione ad alberello, fermentato in botti di acacia, affinato per 12 mesi in botti di acacia e 6 mesi in bottiglia.
Minuto 03.15: iniziamo la degustazione. Il colore è sul marrone, color salmone, con riflessi dorati, ben diverso dalla solita chiarezza dei rosati nostrani. Molto fruttato, sentiamo la mela, la rosa, l’albicocca. Intenso. La particolarità è che, se molti rosati sarebbero abbastanza toccati dalla barrique, questo no: è ben equilibrato e ha ancora un suo carattere. In bocca è viscoso.
Minuto 05.10: mi chiedo se questo rosato esprima un terroir Salento. Conveniamo sul fatto che esprime certamente il negroamaro, vitigno salentino, ma c’è qualcosa che va oltre.
Minuto 06.05: terminata la degustazione, chiedo a Mattie se ha qualche vino in Puglia che preferisce particolarmente. Ce ne suggerisce due: il Divoto sempre di Apollonio, un Copertino Rosso Doc; il Graticciaia Rosso Igt Salento di Agricole Vallone, bottiglia intorno alle 50,00€. Ma, la cosa bella della Puglia, è che è possibile trovare vini buoni a prezzi buoni: Mattie potrebbe nominare oltre 20 etichette di questo tipo che costano non più di 5 euro!
Minuto 07.36: Ci salutiamo, mentre la nostra camera woman Kristin Kearns gira la videocamera sul profilo dei trulli della Valle d’Itria.

E’ stata una bella conversazione, spero di farne altre di questo tipo. Per seguire Mattie John Bamman, date un’occhiata al suo blog By the Tun e al suo sito personale. Al momento sta facendo un viaggio dalla Puglia al Trentino Alto Adige per conto di EuropeUpClose.com

Guida a Cantine Aperte 2010 in Puglia

Domenica 30 maggio in tutta Italia c’è l’evento sul vino Cantine Aperte, un momento bellissimo per scoprire i vini della Puglia andando in giro per le sue cantine. Ho fatto un elenco delle cantine che sono aperte, suddividendole per zone DOC e aggiungendo orari di apertura, eventi che si faranno al loro interno e altro. Ho segnalato anche le cantine che non saranno aperte, così evitate di andarci e perdere tempo prezioso! Ecco la guida completa a Cantine Aperte 2010 in Puglia.

Prima di iniziare con le cantine, vi suggerisco di scaricare la brochure del Movimento Turismo del Vino Puglia dedicata a Cantine Aperte. Nella brochure in pdf trovate anche la mappa vitivinicola della Puglia con tutte le aziende che vi partecipano, clicca qui.

DOC SAN SEVERO
Teanum
San Paolo di Civitate (Fg) – Via Salvemini, 1 – Tel. 0882 551056
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata delle cantine e, su richiesta, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione.

D`Alfonso del Sordo
San Severo (Fg) – Contrada Sant`Antonino – Tel. 0882 221444
Aperto dalle 10 alle 19 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Degustazioni di annate speciali su prenotazione a pagamento (€ 10,00)

d`Araprì
San Severo (Fg) – Via Zannotti, 30 – Tel./Fax 0882 227643
Aperto dalle 10 alle 20 (chiuso dalle 13,30 alle 16,00). Visite in gruppi con partenza ogni ora dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, previo acquisto ticket € 10,00 comprensivo di tasca, flute e degustazione di d`Araprì Pas Dosé, d`Araprì Brut Rosé, d`Araprì Riserva Nobile 2004. Visite ai vigneti su prenotazione. Dalle 13.30 alle 16 è possibile fermarsi a pranzo presso “Palazzo d`Araprì”, dimora ottocentesca attigua alle cantine (menu € 25,00 previa prenotazione entro il 27 maggio). Inoltre sabato 26 maggio alle ore 20.30, in collaborazione con l`associazione Terre Contadine, l`azienda presenta “Vite e vitigni sanseveresi: i contadini raccontano…”, spettacolo recitato e musicale di Michele e Vincenzo De Lilla, Nicola Giuliani, Vittorio Basanese, Ulrico Priore e Tiziano Paragone. L`evento (costo € 12,00) si concluderà con una degustazione di prodotti tipici selezionati da Michele Sabatino.

L`Antica Cantina
San Severo (Fg) – Viale San Bernardino, 94 – Tel. 0882 221125
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

Terre Federiciane
San Severo (Fg) – Via Belmonte, 127 – Tel./Fax 0882 337325
Aperto dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

DOC CACC`E` MMITTE DI LUCERA
Alberto Longo
Lucera (Fg) – SP 5 Lucera Pietra Montecorvino km 4 c.p. 64 – Tel. 0881 539057
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata delle cantine e, su richiesta, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione.

Cantine Svevo Lucera
Lucera (Fg) – Viale Orazio snc – Tel. 0881 542301
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione con mostra d`arte a cura di un artista locale.

DOC ROSSO DI CERIGNOLA
Torre Quarto Cantine dal 1847
Cerignola (Fg) – Contrada Quarto, 5 – Tel. 0885 418453
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. All`ora di pranzo, su prenotazione, menu a base di piatti tipici locali con abbinamento dei vini di produzione presso il ristorante Hostaria Torre Quarto (costo € 30,00 previa prenotazione allo 0885 418430).

DOC CASTEL DEL MONTE
Rivera
Andria (Bt) – SP 231 km 60+500 – Tel. 0883 569510
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata della cantina e dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Area riservata alle degustazione e vendita di prodotti tipici.

Vigne di Rasciatano
Barletta (Bt) – Contrada Rasciatano – Tel 0883 510999
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata della cantina e dei vigneti, degustazione gratuita dei vini di produzione. Degustazione verticale di Nero di Troia guidata dal prof. Luigi Moio.

Cefalicchio
Canosa di Puglia (Bt) – Contrada Cefalicchio – Tel./Fax 0883 642123
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata della cantina e, su richiesta, dei vigneti alle ore 11, 12, 13, 16, 17. Dalle 13 alle 16 possibilità di degustazione cibo-vino a pagamento (da € 12,00) con prodotti tipici della Murgia e del Gargano abbinati ai vini di produzione dell`azienda. Degustazione orizzontale a pagamento (€ 40,00) di vini naturali italiani e stranieri prodotti secondo pratiche biodinamiche. Per tutta la giornata l`azienda propone inoltre “Puglia Naturale”, presentazione di produzioni biodinamiche pugliesi, con allestimento di stand a tema e degustazione delle eccellenze gastronomiche locali. Mostra-mercato della collezione di Sabine Fleckenstein nell`ambito del programma “Wine Arts/Fine Arts”. Alle ore 16 esibizione di falconeria a cura dell`associazione “Falchi Puglia”.

Colle Petrito
Minervino Murge (Bt) – Via Mingone, 13 – Tel. 0883 695912
Aperto dalle 10 alle 21. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione in abbinamento a prodotti tipici locali. Mostra d`arte con esposizione quadri dell`artista Carlo D`Ambra.

Tormaresca
Minervino Murge (Bt) – Contrada Torre di Isola – loc. Tofano -Tel. 0883 692631
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

Villa Schinosa
Trani (Bt) – SP Trani Corato, 178 – Tel. 0883 580612 – Fax 0883 880309
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

Carpentiere
Corato (Ba) – Contrada Bagnoli – Tel. 0883 341101
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Visite ai vigneti su prenotazione.

Torrevento
Corato (Ba) – SP 234 km 10+600 – Tel. 080 8980923
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita in gruppi dell`antica cantina ristrutturata e della nuova area di imbottigliamento. Degustazioni dei vini di produzione con abbinamento di prodotti tipici locali. Laboratori di degustazione guidati da sommelier dedicati ai vini bianchi, ai rosati, ai rossi (su prenotazione, max 20 persone). Musica dal vivo “Musicaroundtheworld” del gruppo Mimmo Mazzilli Trio. Mostra fotografica “Corato nel passato” a cura di Rino Scarnera. Area di intrattenimento per i più piccoli.

Crifo
Ruvo di Puglia (Ba) – Via Madonna delle Grazie, 8/a – Tel. 080 3601611 – Fax 080 3614281
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

DOC GRAVINA
Botromagno
Gravina (Ba) – Via Archimede, 20/22/24 – Tel. 080 3265865
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata della cantina e, su richiesta, visita guidata ai vigneti. In mattinata, su prenotazione, visita guidata alla “Gravina Sotteranea”, e pranzo (costo € 30,00 su prenotazione) presso l`Osteria Grano e Vino con degustazione delle nuove annate.

DOC LOCOROTONDO
Cantina del Locorotondo
Locorotondo (Ba) – Via Madonna della Catena, 99 – Tel. 080 4311644
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

DOC MARTINA FRANCA
Albea
Alberobello (Ba) – Via Due Macelli, 8 – Tel. 080 4323548
Aperto dalle 10.00 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Su prenotazione visita per gruppi e ai vigneti. Apertura spciale del Museo del Vino De Santis annesso alla cantina (visita guidata € 3,00). Dalle 11.30 alle 12.30, spettacolo folkloristico con musica dal vivo del gruppo internazionale “Città dei Trulli”. Dalle 13 alle 15, su prenotazione, degustazione di “Selva”, “Raro”, “Petranera” in abbinamento a varie tipologie di salumi (€ 10,00). Sempre su prenotazione, degustazione verticale del “Lui”, annate 2004, 2005, 2006, 2007 (€ 25,00).

I Pastini
Martina Franca (Ta) – Contrada Cupa-Rampone – Tel. 080 4313309
Aperto dalle 10 alle 21. Visita guidata dei vigneti, dei trulli e del casolare del 1700. Raccolta di rose fra le vigne. Degustazione gratuita e guidata dei vini di produzione. A pagamento: abbinamento con carni locali alla brace e capocollo di Martina Franca; tour in calesse fra le vigne e nelle contrade limitrofe.

Tenute Girolamo
Martina Franca (Ta) – Strada Giuliani, 7 – Tel. 080 4402088 – 4402141
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata della cantina e dei vigneti e degustazione gratuita dei vini di produzione. Su prenotazione minicorsi di degustazione e, all`ora di pranzo, degustazioni con abbinamento cibo-vino (€ 5,00).

DOC PRIMITIVO DI MANDURIA
Vigne & Vini
Leporano (Ta) – Via Amendola, 36 – Tel. 099 5332254
Aperto a partire dalle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Musica dal vivo con vari generi musicali.

Produttori Vini Manduria
Manduria (Ta) – Via Fabio Massimo, 19 – Tel. 099 9735332
Aperto dalle 10 alle 18. Minicorso di degustazione a cura di sommelier. Dalle 13 alle 15 assaggi gratuiti di piatti tipici locali con abbinamento dei vini di produzione. Visita al museo della civiltà del vino Primitivo.

Soloperto
Manduria (Ta) – SS 7 Ter – Tel. 099 9794286
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata della cantina e, su prenotazione, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Mostra d`arte estemporanea di pittura a tema, laboratorio artistico, concorso d`arte per scuole e associazioni.

Cantine San Marzano
San Marzano di San Giuseppe (Ta) – Via Regina Margherita, 149 – Tel. 099 9576100
Aperto dalle 10 alle 24. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione con laboratori condotti da Enzo Scivetti in abbinamento a finger food. Mostre d`arte, fotografia, scultura e pittura di vari artisti insieme a spettacoli di danze contemporanee. Varie performance multimediali e interattive. Alle 21 concerto degli Opa Cupa.

DOC BRINDISI
Tenute Rubino
Brindisi – Via E. Fermi, 50 – Tel. 0831 571955
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

Cantina Soc. Sampietrana
San Pietro Vernotico (Br), Via Mare, 38 – Tel./Fax 0831 671120
Aperto dalle 10 alle 21. Visita guidata della cantina e, su prenotazione, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione.

DOC SQUINZANO
De Falco
Novoli (Le) – Via Milano, 25 – Tel. 0832 711597
Aperto dalle 10 alle 21 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata della cantina e, su prenotazione, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Alle 19 concerto di musica jazz.

Duca Carlo Guarini
Scorrano (Le) – Largo Frisari, 1 – Tel. 0836 460288
Aperto dalle 10 alle 21 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata della cantina e della barricaia nel frantoio ipogeo del ‘500, degustazione gratuita dei vini di produzione. Presentazione de “la carta del vino”, un’esclusiva tiratura di carte e incisioni acquerellate al vino realizzate dal maestro cartaio e incisore Andrea De Simeis di Cubiarte. Spettacolo musicale con gli Agorà, che allieteranno i visitatori con un’allegra pizzica. E, oltre ai vini, si potranno assaggiare anche oli e prodotti di qualità: friselline con olio extravergine d’oliva e agrumato, creme di ortaggi della linea “Le Masserie del Duca”, formaggi freschi prodotti nelle masserie di proprietà. Possibilità di soggiornare in una delle suites del vicino Palazzo Guarini.

La Vigna dei Baroni Martucci
Squinzano (Le) – Via Lecce, 65/69 – Tel. 080 4671414
Aperto dalle 9 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

DOC SALICE SALENTINO
Due Palme
Cellino San Marco (Br) – Via San Marco, 130 – Tel. 0831 617909
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione, abbinati a prodotti tipici del territorio. Spettacolo di pizzica e musica popolare con un gruppo locale. Mostra d`arte a cura di Oronzo De Matteis, artista detto anche il “pittore degli oceani”.

Masseria Li Veli
Cellino San Marco (Br) – SP Cellino Campi Km 1 – Tel. 0831 617906
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

Candido
San Donaci (Br) – Via Armando Diaz, 46 – Tel. 0831 635674
Aperto solo la mattina dalle 10 alle 13,30. Degustazione guidata con 5 vini da vitigno autoctono: Tenuta Marini, Le Pozzelle, Devinis, Cappello di Prete e Aleatico. La degustazione è divisa in due turni: alle 10 e alle 11.30, da prenotare al numero 349 2572690 oppure comunicazione@candidowines.it.

Cantina Sociale San Donaci
San Donaci (Br) – Via Mesagne, 62 – Tel. 0831 681085
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata della cantina e, su richiesta, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione con accompagnamento di musica folkloristica.

Paolo Leo
San Donaci (Br) – Via Tuturano, 21 – Tel. 0831 635073 – 681403
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione dei vini di produzione abbinati ad assaggi di maialino arrosto. Alle 13 musica popolare salentina e meridionale con il gruppo folkloristico “Canzoniere Mottolese”.

Cooperativa Produttori Agricoli
San Pancrazio Salentino (Br) – Via del Mare s.n. – Tel. 0831 666064
Aperto dalle 10 alle 21. Visita guidata della cantina e, su prenotazione, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Rassegna dell`artista Roberta Missere “Riciclarte…quando un oggetto..qualsiasi diventa opera d`arte”.

Cantele
Guagnano (Le) – SP 365 km 1+000 – Tel. 0832 705010
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

Taurino
Guagnano (Le) – SS 605 – Tel. 0832 706490
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata della cantina e, su richiesta, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Dalle 13 alle 15 degustazioni a pagamento con abbinamento cibo/vino (€ 21,00, su prenotazione ai numeri 0832 706490, 347 5875118, 347 5879961, 347 8066662 entro mercoledì 26 maggio).

Emèra
Guagnano (Le) – Via Provinciale, 222 – Tel. 0832 704398
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Concerto di musica jazz.

Feudi di Guagnano
Guagnano (Le) – Via Cellino, 3 – Tel. 0832 705422
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata della cantina e dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Gioco “indovina l`etichetta”, degustazione alla cieca di 5 etichette aziendali fra le quali i visitatori potranno scegliere la preferita e, indovinando l`etichetta, portarla a casa come souvenir della giornata. Possibilità di gustare un menu tipico salentino (primo, secondo e contorno, più un calice a scelta fra uno dei vini di produzione), presso il ristorante “Il Giardino” sito in Via Cellino (nelle immediate vicinanze della stessa cantina) al prezzo di 12,00 euro. Per prenotazioni: 329/7189304.

Castello Monaci
Salice Salentino (Le) – Contrada Monaci Via Case Sparse – Tel. 0831 665700
Aperto dalle 10 alle 21. Visita guidata della cantina e dei vigneti, degustazione dei vini di produzione con canti e danze della compagnia Arakne Mediterranea.

Leone de Castris
Salice Salentino (Le) – Via Senatore de Castris, 26 – Tel. 0832 731112
Aperto dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Novità di quest`anno la visita al museo Pietro e Salvatore Leone de Castris.

DOC LEVERANO
Vecchia Torre
Leverano (Le) – Via Marche, 1 – Tel. 0832 925053
Aperto dalle 10 alle 20 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata della cantina e, su richiesta, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione.

Conti Zecca
Leverano (Le) – Via Cesarea, sn – Tel. 0832 925613
Aperto dalle 10 alle 21 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione con abbinamento di pecorino locale, pane di grano duro cotto in forno a legna, frise e altri prodotti tipici locali.

DOC COPERTINO
Mocavero
Arnesano (Le) – Via Mallacca Zummari – Tel./Fax 0832 327194
Aperto dalle 10 alle 21. Visita guidata della cantina e dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Su prenotazione minicorso di degustazione con sommelier professionista. All`ora di pranzo assaggi di piatti tipici abbinati a tre vini dell`azienda. Degustazione di annate speciali di Puteus Salice Salentino Riserva Rosso e Santufili Primitivo igt.

Petrelli
Carmiano (Le) – Via Villa Convento, 33 – Tel./Fax 0832 603051
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata della cantina e dei vigneti e degustazione gratuita dei vini di produzione.

Apollonio
Monteroni di Lecce (Le) – Via San Pietro in Lama, 7 – Tel. 0832 327182
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

DOC GALATINA
L`Astore Masseria
Cutrofiano (Le) – Via G. di Vittorio, 1 – Tel. 0836 542020
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata della cantina e dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Abbinamenti cibo/vino con il cuoco Biso che rivisiterà i piatti della tradizione salentina rimescolando ingredienti e abbinamenti in un viaggio polisensoriale (€ 15,00). Dalle 18 alle 20 “Tinguletti, altro che finger food” aperitivo salentino a cura del cuoco Biso.

Palamà
Cutrofiano (Le) – Via Armando Diaz, 6 – Tel./Fax 0836 542865
Aperto dalle 10 alle 21. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Tutta la giornata sarà all`insegna del binomio “vino e arte”: l`arte della degustazione, con i vini della linea Metiusco premiati al Vinitaly 2010, in particolare del rosato, che ha anche ottenuto la Medaglia d’Oro al Concours Mondial de Bruxelles 2010; l`arte della gola, che riproporrà gli stessi vini nella versione stecco gelato a cura della gelateria Dolce Arte di Cutrofiano; l`arte pittorica, con le opere dell`artista Antonello Cesari che decoreranno i serbatoi della cantina.

Santi Dimitri
Galatina (Le) – Via Guidano Contrada Santi Dimitri – Tel. 0836 565866
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. All`ora di pranzo degustazione cibo-vino con insalata con grano, spiedino di formaggi e salumi, dessert (su prenotazione € 12,00). Evento in anteprima sabato 29 maggio alle ore 20.30 dal titolo “Libiamo 5 sensi – L`ora squisita”, percorso multisensoriale tra la musica di Valentina Madonna, il vino e il gourmet Santi Dimitri, le creazioni del Maître Chocolatier Salvatore Toma e la collaborazione di Ais Puglia-delegazione di Lecce. Costo: € 30,00. Il ricavato sarà devoluto in favore dei bambini del Tibet.

Valle dell`Asso
Galatina (Le) – Via Guidano, 18 – Tel. 0836 561470
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione

DOC MATINO
Unione Agricola di Melissano
Melissano (Le), Via Palermo, 53 – Tel. 0833 588221
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione

DOC NARDO`
Bonsegna
Nardò (Le), Via San Bernardino da Siena, 2 – Tel.0833 561483
Aperto dalle 10 alle 21 (chiuso dalle 13 alle 15) Visita guidata della cantina e, su prenotazione, dei vigneti. Degustazione gratuita dei vini di produzione. Mostra d`arte del maestro Angelo Lupi Tarantino.

Schola Sarmenti
Nardò (Le) – Via Generale Cantore, 37 – Tel. 0833 567247
Aperto dalle 10 alle 21 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Mostra di gioielli di Federico Primiceri, opere fotografiche di Antonio Manzone. In serata concerto jazz con Raffaele Casarano.

IGT DAUNIA
Vini Coppa d`Oro
Foggia – SS 16 km 681 – Tel. 0881 290010
Aperto dalle 10 alle 18 (chiuso dalle 13 alle 15). Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione.

IGT TARANTINO
Dolcemorso
Mottola (Ta) – SS 100, n. 267 km 53 San Basilio – Tel. 099 8833076
Aperto dalle 10 alle 18. Visita guidata e degustazione gratuita dei vini di produzione. Minicorsi di degustazione. Intrattenimento musicale.

LE CANTINE CHIUSE PER LAVORI
Agricole Vallone – www.agricolevallone.it
Antica Enotria – www.anticaenotria.it
Antica Masseria del Sigillo – www.vinisigillo.net
Cantina Coop. della Riforma Fond. Acli – www.vignuolo.it
Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli – www.contespagnolettizeuli.it
Il Torchio Baccanera – www.iltorchiovini.it
Santa Barbara – www.cantinesantabarbara.it
Santa Lucia – www.vinisantalucia.com
Tenuta Cocevola – www.tenutacocevola.com
Tenute Mater Domini – www.tenutematerdomini.it

OLEIFICI E FRANTOI
Agricola Paglione – Lucera (Fg): agricolapaglione@genie.it
Terre di Traiano – Andria (Bt): www.terreditraiano.it
Galantino – Bisceglie (Bt): www.galantino.it
Oleificio Coop. Cima di Bitonto – Bitonto (Ba): www.oleificiocimadibitonto.it
Masseria Barbera – Minervino Murge (Bt): www.masseriabarbera.it
Agroalimentare Scisci – Monopoli (Ba): www.agriscisci.it
Oleificio Coop. Il Vero di Santeramo – Santeramo in Colle (Ba): www.olioilvero.com
Masseria Narducci – Fasano (Br): www.agriturismonarducci.it
Frantoio Oleario Pavone – Castellaneta (Ta): www.oleificiopavone.it
Masseria Mita – Crispiano (Ta): www.masseriamita.it
Consorzio Paniere di Puglia – Martina Franca (Ta): www.caroli.it

A Tutto Salento: Città del Gusto di Napoli ci porta a Puglia

In questo post, Karen Phillips del blog Andiamotrips ci addentra in una serata di degustazione di vini salentini che ha tenuto alla Città del Gusto a Napoli, degustando il Donna Lisa Riserva di Leone De Castris e il Nero di Conti Zecca.

E’ stata una notte di vento a Napoli, giovedì 4 marzo. Dentro, però, mi stavo godendo il calore della Puglia. L’ultimo incontro della Città del Gusto Wine Lab ci ha portato in Puglia con l’aiuto di Paolo De Cristoforo e Paolo Zaccaria del Gambero Rosso. La stella della sera … un vitigno che si sente a casa nel caldo e nel suolo di Puglia: il Negroamaro.

Non conosco molto il Negroamaro e la Puglia ma Paolo De Cristoforo ha risolto il problema. Mentre il nostro vino veniva servito Paolo ha condiviso con noi la sua vasta conoscenza dei tre concetti che ritiene fondamentali per comprendere e apprezzare la nostra prima degustazione: Territorio e clima; Arte e storia; Musica e folklore.