Vacanze in Gargano a Vico del Gargano, spiagge e trabucchi

Consigli di viaggio per le vostre vacanze in Gargano in tutta la sua bellezza, raccontato da Giuseppe Romondia che ci consiglia alcune città e spiagge da visitare e anche un trabucco nel quale mangiare.

Si dice che per apprezzare il luogo in cui si è nati bisogna guardarlo con gli occhi da turista, lo faccio ogni giorno e ogni giorno rimango affascinato dalla bellezza genuina che il Gargano e Vico del Gargano riesce a trasmettermi. Sono luoghi da cui sono scappato letteralmente subito dopo i 18, ma “intru core” è rimasto e con passione ed entusiasmo ho deciso di tornare. Sono paesini con mille sfaccettature negative e positive, la gente sa tutto di tutti e se non sa qualcosa: la inventa, almeno qualcosa da dire e di cui parlare c’è sempre …

Ti svegli al mattino con l’urlo del panettiere che con il suo ape 50 consegna il pane in giro per il paese, fai un salto in piazza e la terza generazione vige incontrastata padrona assoluta delle panchine in villa, ti osservano ogni giorno come se non ti avessero mai visto, scrutano e indagano e sembra quasi ti critichino con lo sguardo invece no, ti guardano e pensano ai tuoi parenti cercano di capire “a chi si fign”, se il nome è quello del nonno paterno o materno, è gente umile piena di ospitalità  e semplicità quella che vive nel mio paese. Uscire con l’amico a 4 zampe è un rito per me, il compagno di viaggio ideale per scampagnate nella fantastica foresta Umbra ricca di vegetazione incontaminata, aria sana, vedute surreali, colori e ombre di un fascino incredibile.

Quando l’arietta fresca della foresta diventa fredda mi sposto sulla costa, Calenella una delle spiaggie che frequento di più quando posso. Una baia non molto grande, alle due estremità due scogliere immense che ti fanno sentire coccolato e avvolto, il mare è cristallino, molta spiaggia libera e gli animali sono il benvenuto. Spostandosi di qualche chilometro si raggiunge Peschici meta dal carattere turistico piu marcato rispetto a Vico del Gargano, il suo centro storico merita una visita, la gente del posto è molto vivace: sembra di essere in Grecia osservando i colori delle abitazioni ma no, siamo Sul Gargano. La particolarità della nostra lunghissima costa che va da Foce Varano sino alla punta estrema di Vieste sono i Trabucchi, antichi strumenti di pesca oggi trasformati in attività ristorative.

Proprio ieri sono stato al trabucco da Mimi, subito dopo Peschici sulla litoranea che porta a Vieste, mangiare mentre un gabbiano ti osserva geloso del tuo pasto penso sia un esperienza unica. I profumi di questi luoghi e il loro essere intatti e inalterati rispetto ai tempi in cui erano funzionanti rende questi luoghi uno delle “Sette bellezze del Gargano” da visitare. Consiglio anche Spiaggia Zaiana, che posto! Una meraviglia tanto bella quanto difficile raggiungerla ma si sa che i posti più belli sono sempre quelli piu difficili da raggiungere. Vi lascio con il Gargano nel    cuore e la speranza di vedervi qui dalle nostre parti …

Giuseppe Romondia
Classe 80 Diplomato al Liceo Classico di Vico del Gargano, Laureato allo IULM di Milano in Scienze Del Turismo, Master a New York in turismo sostenibile, sempre a New York ha lavorato come guida per vari hotel per poi continuare questa esperienza sulle Navi da Crociera Costa. Ha vissuto in svariate città del Mondo, parla fluentemente inglese e spagnolo, ama il sui dialetto Vicaiolo, dialetto del paese di origine Vico del Gargano dove oggi gestisce il Pizzicato eco bed and breakfast e lavora presso il locale di Famiglia Bar Gelateria Pizzicato selezionato da Gambero Rosso come miglior locale della provincia di Foggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti su “Vacanze in Gargano a Vico del Gargano, spiagge e trabucchi