5 località e 2 eventi da non perdere nel Gargano

Dopo l’articolo sui luoghi di culto del Gargano, Stefania Guerra della redazione de Il Diario Montanaro ci suggerisce 5 località da non perdere se passate le vostre vacanze in questa parte magnifica della Puglia: Mattinata, Vieste, Peschici, Rodi Garganico e le Isole Tremiti. Inoltre, Stefania ci consiglia di prendere parte a due bei eventi: il Carpino Folk Festival e FestambienteSud.

Mattinata
Mattinata, a nord est di Manfredonia, è chiamata la farfalla bianca per la forma urbana simile a una farfalla. La Matinum, cantata dal poeta Orazio, offre un mare dalle spiagge bianche dei sassi e un porto turistico da cui salpare per la costa e le baie, scogliere, calette e grotte come Mattinatella, Baia delle Zagare e i Faraglioni.

Vieste
Vieste e le sue distese spiagge dal mare azzurro, che si specchia sulla roccia, ha come simbolo della città il faraglione di Pizzomunno che sovrasta sul paese più orientale del Gargano. Punta San Francesco, che ospita il centro medievale della città, si erge sulla roccia. Punta di Santa Croce rappresenta, invece, la vita economica del paese da cui prendono parte le attività peschiere e i traffici marittimi verso le Isole Tremiti e la Croazia. La fascia costiera si arricchisce delle grotte di San Nicola, del Turco e dell’Acqua con, ancora, la baia di San Felice e la Baia di Campi prima di arrivare a Pugnochiuso.

Peschici
Peschici e la sua sabbia fine dall’origine slava pès, sabbia, e il toponimo russo peski, suolo sabbioso, oggì, è una delle mete turistiche garganiche più frequentate. Le cale e le spiagge peschiciane arricchiscono questa terra piccola e così ricca di colori floreali. Tra queste ricordiamo, importanti nel settore anche turistico, la spiaggia di Zaiana, Manaccore, Calalunga, Sfinalicchio. Il bianco delle case con i suoi vicoli e i suoi “mugnali” fanno di questa cittadina l’unico centro europeo di terra ferma da cui si scorge il sorgere e il tramontare del sole sempre nel mare.

Rodi Garganico
Rodi è la colonia greca dei Rodii Argivi che profuma. Il suoi colori d’arancio si mischiano al verde delle pinete e degli uliveti. I primi anni del secolo scorso la videro come principale centro di produzione ed esportazione di arance in tutto il mondo. A giugno, ancora oggi, la Sagra delle Arance. La piccola spiaggia dinanzi al porticciolo è ricercata dai turisti quanto quella di Lido del Sole.

Isole Tremiti
Le isole Diomedee, decantate dai maggiori poeti antichi, sono un arcipelago di tre isole dai colori vivi del mare, della flora e della fauna marina. L’eroe acheo Diomede diede vita alle tre isole che, secondo la leggenda, emersero dal mare quando lo stesso eroe omerico gettò nelle acque tre grandi massi. Leggenda vuole che le Diomedee, chiamate dai tremitesi arenne, siano gli uccelli caratteristici dell’arcipelago. I compagni dell’eroe, scomparso tra le acque dell’isola, furono così trasformati dalla dea Afrodite per compassione o vendetta. E ancor oggi se ne sente il triste canto. Il nome Tremiti deriva dal “tremore”, il terremoto che ha dato origine all’arcipelago di queste tre splendide isole, distaccatesi dalla terraferma nell’era del Paleocene, 60 milioni di anni fa. A San Nicola, San Domino e Capraia si aggiunge l’isola di Pianosa sassosa e dai bassi fondali.

Ad accogliere le genti turistiche non ci sono solo i beni culturali paesaggistici ma si fa avanti quella immaterialità della cultura fatta di stili di vita, sistemi di valore e credenze. Le testimonianze di civiltà arricchiscono il nostro patrimonio culturale. E Carpino Folk Festival e FestambienteSud sono le manifestazioni del mediterraneo garganico che ambiscono alla valorizzazzione e alla promozione di tale patrimonio. L’una, nata dall’idea di Rocco Draicchio, si propone nel mese di Agosto, a Carpino, di ridare vita alle bellezze in toto, tramandate dagli anziani Cantori del paese, trasferendo nuove emozioni ai giovani moderni attraverso l’arte della musica, dei balli contagiosi che animano corpi e cuori sensibili. L’altra, invece, con Franco Salcuni presidente, prende animo dal cuore ambientalista volendo eprimere i linguaggi meridiolali dell’arte con iniziative in campo teatrale, musicale, agro-gastronomico e cinematografico. Festambientesud è la festa nazionale di Legambiente per il Sud Italia. L’appuntamento è a luglio nel centro che racconta la storia, a Monte Sant’Angelo.

La Puglia col Gargano vive di più soli …

La foto del mare in apertura è di Verity Cridland. La foto della musica di Carpino è tratta direttamente dal sito del festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti su “5 località e 2 eventi da non perdere nel Gargano