Goran Bregovic è il maestro della Notte della Taranta 2012

Ufficiale, il maestro della quindicesima edizione della Notte della Taranta è Goran Bregovic. La notte sarà il prossimo 25 agosto 2012. Lo ha detto la stessa Fondazione La Notte della Taranta sul suo sito internet. Non oso immaginare quanto sarà carica di ritmo ed emozioni questa notte, con a dirigerla il maestro dei temi zigani e slavi meridionali, della fusione della musica polifonica popolare dei Balcani con il tango e le bande di ottoni! Goran Bregovic segue al maestro delle due edizioni precedenti, Ludovico Einaudi. Ormai, niente da dire, il livello qualitativo del festival è molto molto alto.

Le parole ufficiali della Fondazione sono queste, già ci danno un’idea:

“Bregovic darà vita ad un progetto musicale originale, in cui le musiche delle due sponde dell’Adriatico si mescoleranno nella meravigliosa cornice del Convento degli Agostiniani”

In attesa della pizzica balcanica, benvenuto in Salento maestro 😉

Foto | veni markovski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 Commenti su “Goran Bregovic è il maestro della Notte della Taranta 2012

  1. Ciao Ilaria, dipende dal programma della Notte della Taranta. Vai sul sito ufficiale del festival e scorri tra le serate precedenti il concertone finale di Melpignano (che comunque non è da mancare, anzi: se vuoi vedere la Woodstock folk d’Europa vacci!). In generale nei paesini c’è meno gente (comunque è sempre tanta), la dimensione della festa è più piccola e ci sono musicisti che suonano esclusivamente pizzica. Quando sei qui vedi se c’è qualche concerto sul sito ufficiale durante il tuo periodo e vai. Se vuoi vedere la danza delle spade o dei coltelli ballata al ritmo di pizzica, vai a Torrepaduli per la festa di San Rocco: è un’altra cosa da non perdere, molto molto ancestrale!

  2. Fabio…e quali sono questi paesini? Ci puoi fare un resoconto di quali non mancare se uno volesse seguire un itinerario musicalefestivalfolkloristico più autentico e meno di massa? 🙂

  3. Ciao Gianpaolo, senza dubbio: la pizzica la vivi nei concerti nei paesini, quando la Notte della Taranta è itinerante. Quella è pizzica vera e originale! Tuttavia: belle anche le contaminazioni musicali con altri generi 😉

  4. penso che si stà sconvolgendo tutto quello che voleva rapresentare la “notte della taranta”, meglio chiamarla la notte della musica delle due sponde o dei balcani… vorrei solo chiedere al presidente Ventola o a l’assessore Silvia Godelli quante volte sono stati a zumpare in mezzo all’imensa massa dei pizzicati, questi signori stanno rovinando anche questo meraviglioso prodoto nato dal cuore Salentino… niente da togliere alla bravura del maestro Goran Bregović, già con il bravo maestro Einaudi nel momento che si esibivano i gruppi di altre zazioni o con i suoi asoli con il pianoforte la gente si ammosciava delusa… tutta questa innovazione nn centra niente con la notte della Taranta… cominciando da me che nn andrò penso che molti rimarranno delusi, c’è molto più gusto seguire i concerti intineranti… almeno li senti veramente e vivi la ns. pizzica…