Animali in spiaggia: posso portare il mio cane sulla spiaggia in Salento?

E il mio gatto? Case vacanze e ville per animali in Salento

E’ una domanda che ci fate in tanti: la possibilità di portare animali in spiaggia. Principalmente i cani, ma anche altri animali da affezione. Considerate questo articolo come un suggerimento da cui partire per capire la normativa, scritto apposta da me per darvi un’idea su come fare.

La normativa di riferimento è a livello comunale, regionale, europea, dei singoli stabilimenti balneari concessionari. Alla fine dell’articolo trovate anche link per approfondire. Inoltre, ricordate che abbiamo decine di alloggi, tra case vacanze e ville vicino alla spiaggia, in cui è consentito l’ingresso di animali, leggete per scoprire tutto.

Quale è la norma che regola l’argomento in Puglia?

E’ la legge regionale 17/12/2018, n. 56: “Norme per l’accesso alle spiagge degli animali da affezione”. Considerate questa come la norma base da cui partire per comprendere l’accesso di cani e gatti in spiaggia in Puglia.

Accesso alle spiagge attrezzate

Ci sono alcune spiagge attrezzate animal friendly, anche chiamate pet friendly. I concessionari di queste spiagge, che quindi hanno deciso di dotarsi di un’area attrezzata per l’accoglienza degli animali da affezione, devono attrezzare l’area con:

– apposita cartellonistica multilingue;
– adeguati cestini di rifiuti per lo smaltimento delle deiezioni degli animali;
– servizio doccia a uso esclusivo degli animali;
– idonei spazi che consentano agli animali ospitati di ripararsi all’ombra, in qualunque momento, e accedere a una propria ciotola d’acqua;
– periodici interventi di pulizia e risanamento della sabbia

Pertanto, se andate in un lido che consente l’ingresso di animali, dovete trovare tutte queste cose. I concessionari delle spiagge comunicano entro il 30 marzo di ogni anno al comune territorialmente competente le misure limitative all’accesso e alla permanenza degli animali nelle spiagge.

LEGGI ANCHE:  3 cose da sapere sulle case in affitto in Salento

Sulle spiagge libere invece?

Anche qui, entro il 30 marzo di ogni anno i comuni individuano le spiagge libere in cui è vietato l’accesso agli animali, prevedendo tuttavia per ciascun comune almeno un tratto di spiaggia libera nel quale ne sia consentito l’accesso e la permanenza, previa indicazione della sussistenza o meno dell’obbligo di utilizzo del guinzaglio.

Quindi, posso portare il mio cane in spiaggia?

Sì, è possibile. Ma, a determinate condizioni.

– Certificazione sanitaria. L’animale deve avere la certificazione sanitaria in corso di validità: gli animali che non risultano in regola con le vaccinazioni non possono accedere alle zone loro riservate. I proprietari o detentori di cani non identificabili tramite microchip, tatuaggio di riconoscimento o altro documento idoneo sono soggetti alle relative sanzioni amministrative.

– Chi non può accedere? È vietato l’accesso ai cani con sindrome aggressiva e ai cani femmina in calore.

– Chi può accedere sempre? È sempre consentito l’accesso dei cani-guida per le esigenze dei non vedenti.

– Sorveglianza. I cani non devono mai essere lasciati incustoditi o liberi di vagare, ma devono sostare entro il perimetro degli ombrelloni dello stabilimento o comunque nelle immediate vicinanze del proprietario o del detentore.

– Dove non posso andare? E’ vietato l’accesso in aree destinate e attrezzate per particolari scopi, come le aree giochi per bambini, quando siano chiaramente delimitate e segnalate con appositi cartelli di divieto.

– Benessere dell’animale. I proprietari o detentori fruitori delle spiagge libere appositamente individuate devono avere con sé una adeguata riserva di acqua, un guinzaglio da utilizzare ove prescritto e, nel caso di stazionamento prolungato, un ombrellone per dare ombra agli animali

LEGGI ANCHE:  Volo diretto dalla Svizzera al Salento: Lugano - Brindisi

– Paletta e sacchetti. Portate sempre con voi paletta e sacchetti per la raccolta delle deiezioni solide dell’animale, le quali devono essere rimosse tempestivamente e depositate nei preposti contenitori. Le deiezioni liquide, invece, devono essere dilavate con abbondante acqua di mare al fine di disperderle

– Balneazione degli animali. E’ consentita sotto stretta sorveglianza e  responsabilità del proprietario o del detentore.

Il responsabile principale è sempre il proprietario o il detentore dell’animale: è lui che ne garantisce lo stato di salute e di benessere. Abbiate buon senso e rispetto quando siete al mare col vostro animale, la correttezza prima di tutto. Chiedete se ci sono lidi attrezzati dedicati agli animali, chiedete sempre il permesso di entrare col vostro cane. Nessuno meglio di te conosce il tuo cane!

Articoli di approfondimento

– Il cane in spiaggia si può portare. Ecco le regole da rispettare
– Cani in spiaggia, diritti e doveri: il vademecum da seguire per l’estate
Se avete altri fonti e suggerimenti, scrivete nei commenti.

Bene, allora voglio una casa vacanza per il mio amico animale!

Abbiamo tanti alloggi che consentono l’ingresso di animali. Ville con giardino, villette, anche case vacanze con patio e verandine. Potete scegliere tra i nostri immobili con spazio esterno, ma abbiamo anche appartamenti in cui è consentito l’accesso di animali. Troveremo la soluzione adatta per voi sicuramente! Andate sul nostro sito di affitti in Salento.

Foto 1 [Andrey Shkvarchuk], Foto 2 [Pierre Janineh], Foto 2 [John Payne]

Puglia Case Vacanze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *